loader image

5 libri che tutti i designer dovrebbero leggere

7 Feb 2019 | Pausa Pranzo Nerd

Che voi siate studenti di design, amatori o professionisti poco importa: queste letture sono la Bibbia per chiunque voglia affinare il suo occhio grafico.

Non importa che siate studenti di design o semplicemente qualcuno che ha sentito il termine design thinking e ha pensato di cercarlo su Google per ingannare il tempo. Quando si parla di design, c’è sempre qualcosa che non sai e che si può imparare, dopotutto. Esistono centinaia di ottimi libri sul graphic design, ricchi di perle di saggezza, chicche per l’ispirazione e ripassi sulle basi e le tecniche.
Ecco i must-read di Grafema!

Da cosa nasce cosa - Bruno Munari

Bruno Munari è stato fra i protagonisti del design e della grafica del Novecento, ma noi ci teniamo sempre a sottolineare quanto il suo lavoro fosse davvero arte. Da cosa nasce cosa (1981) è solo uno dei suoi tanti saggi sul design e la comunicazione, ma è decisamente il più famoso e “popolare”. La cosa straordinaria di questo libro è il modo leggero e intuitivo con cui Munari riesce a spiegare a chiunque – amatori compresi – che il design si nasconde in ogni piccola cosa che ci circonda.

riccardo falcinelli - critica portatile al visual design

Critica portatile al visual design (2014) di Riccardo Falcinelli è più di una semplice guida sul design: è un lungo approfondimento della materia pensato per tutti, sebbene talvolta con un linguaggio un po’ settoriale e impegnativo.
Un libro fresco e intelligente che, nonostante sia davvero molto recente, si è già imposto in tutte le liste delle letture suggerite da ogni designer italiano.

abecedario del grafico - michele spera

Mettiamo le cose in chiaro: questo manuale non è esattamente il più aggiornato o il più nuovo, ma è una pietra miliare nella formazione di qualunque grafico. Dalla teoria del design alla stampa, dalla storia dei caratteri alla grafica che precedeva l’avvento dei computer… è sicuramente il più completo per varietà di argomenti.
Come si dice? Il primo libro di scuola non si scorda mai!

segni e simboli - adrian frutiger

Lo svizzero Adrian Frutiger è famoso per essere il papà di Frutiger e Univers, probabilmente due dei font più famosi di sempre. In questa lettura Frutiger ci porta in un’interessante lezione di storia che parte dalle basi della storia del disegno e delle scritture, attraversando tutti i secoli di evoluzioni dalla simbologia mistica a quella della segnaletica moderna.
La consapevolezza del novello grafico passa sicuramente per questo libro.

la caffettiera del masochista - donald a. norman

Un altro classico che si interroga su un argomento davvero curioso è certamente La Caffettiera del Masochista di Norman: perché certi oggetti non sembrano progettati per essere sensati e usabili? È la domanda che accompagna tutto il libro, per capire in che modo la UX (user experience) del design impatta sulle nostre vite.

A onor del vero non abbiamo citato tanti altri libri sulla grafica e il design che suggeriamo a tutti. Fantasia di Munari, l’immancabile Canone Vignelli e, ultimo ma non meno importante, Sei proprio il mio typo di Simon Garfield.

Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali.
Per ulteriori informazioni clicca qui.
Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali.
Per ulteriori informazioni clicca qui.

Via Cento, 208 - 44049 Vigarano Mainarda - FERRARA | Tel. +39 0532 436579 | info@grafema.net

2018 © Grafema S.r.l | P.IVA 01651590380 | Codice Destinatario T04ZHR3 | Privacy | Cookie Policy