loader image

50 curiosità (assurde) su Internet

10 Set 2019 | Pausa Pranzo Nerd

È con noi da trent’anni e da trent’anni offre informazioni, intrattenimento e una certa dose di follia… ed ecco 50 cose di Internet che forse non conoscevate!

Internet fu uno dei più grandi prodigi della Guerra Fredda: gli USA, nel loro eterno cercare di primeggiare con l’URSS, investirono un numero infinito di risorse in nuovi sistemi di spionaggio e controspionaggio nel progetto ARPA, avviato ufficialmente nel 1960.
Da queste ricerche nascerà la rete ARPANET, la “mamma” di Internet.

Grazie, Capitan America.

 

Ma sapevate che…

 

1) Il termine “navigare nel web” nacque nel 1992. La bibliotecaria Jean Armour Polly, autrice di una serie di libri sulla sicurezza di Internet, aveva pubblicato un articolo dal titolo “Navigare su Internet”. Qualcuno sostiene che in realtà il termine sia stato inventato da Mark McCahill, un ricercatore di informatica del Minnesota, ma… noi tifiamo per la bibliotecaria.

2) La canzone più suonata su Spotify è Wake Me Up di Avicii.

3) Il primo tweet della storia di Internet è stato mandato il 21 marzo del 2006 dal co-fondatore Jack Dorsey. Il tweet recitava: “Sto semplicemente impostando il mio Twttr”. Che poesia.
(E non è un errore di battitura. Il primo nome del progetto era twttr, ispirato da Flickr).

4) L’ID del profilo Facebook originale di Mark Zuckemberg è 4.

5) Il primissimo video mai caricato su YouTube è un video piuttosto imbarazzante di Jawed Karim, uno dei fondatori, durante una visita allo zoo di San Diego. “Me at the zoo”, pubblicato il 23 aprile del 2005, oggi ha più di 70 milioni di visualizzazioni.

6) Ogni singola query di Google (ovvero una ricerca) è in grado di interrogare oltre 1000 computer in 2 centesimi di secondo.

7) Il sito originale del 1996 sul film della Warner Bros Space Jam è ancora online… ed è ancora come allora!

8) Ogni 10 ricerche effettuate quotidianamente su Google, ce ne sono 2 che non sono mai state googlate prima.

9) Sina Weibo, il social network più usato in Cina, ha quasi 300 milioni di utenti.

10) Per farvi un’idea di quanti siano 300 milioni di utenti nella sola Cina, dovete sapere che Twitter ha 250 milioni di utenti in tutto il mondo.

11) Ogni giorno nel mondo vengono inviati 500 milioni di tweet.

12) La pornodiva Tila Tequila ha ben 1 milione e mezzo di amici sul suo profilo Myspace.

13) L’inventore del moderno world wide web, Tim Berners-Lee, è stato insignito dalla Regina Elisabetta del cavalierato.

14) E sempre il nostro Tim è stato anche il primo a fare l‘upload di un’immagine online: si trattava di una foto scherzosa di un gruppo di ricercatrici del CERN.

15) Il primo sito mai caricato è ancora online. Ovviamente è una pagina del CERN.

16) La maggior parte delle domanda fatte a Google iniziano con “Cos’è…”. Nel 2013 la domanda più cercata è stata: “Cos’è il twerking?“. Comprensibile.

17) La parola più costosa su Google AdWords è “assicurazione”.

18) Il formato GIF è stato inventato da Steve Wilke nel 1987.

19) Ventisei anni dopo la loro invenzione, Steve Wilke è stato costretto a spiegare pubblicamente che la pronuncia corretta era “gif”, con la g morbida e non “ghif”. A noi italiani può sembrare banale, ma l’errore è diffuso principalmente nei paesi anglofoni, dove la lettera “g” ha un suono duro.

20) Nonostante i tentativi di Steve Wilke, metà della popolazione mondiale pronuncia “ghif”. Facciamocene una ragione.

21) Esistono oltre 190 milioni di blog su Tumblr.

22) E su Tumblr ci sono circa 83 miliardi di post.

23) Il blog più popolare su Tumblr è la pagina ufficiale di Minecraft. Adorabili nerd.

24) Esiste un sito che mostra un conteggio aggiornato di quanti giorni ha Internet. Oggi ha esattamente 11140 giorni.

25) “Despacito” di Luis Fonsi è il video più visto su YouTube di tutti i tempi: è stato visualizzato più di sei miliardi di volte. Ecco perché dicono che Internet a volte sia un posto pericoloso.

26) È seguito da “Shape Of You” di Ed Sheeran e “See you Again” di Wiz Khalifa (oltre 4 miliardi di visualizzazioni l’uno). Non aspettatevi di trovare “Imagine” di John Lennon o “Bohemian Rapsody” dei Queen nella top ten: il quarto video più visto di tutti i tempi, con oltre 3 miliardi di visualizzazioni… è di Masha e l’Orso. Grazie, Internet.

27) La prima e-mail è stata spedita nel 1978 da Ray Tomlinson a… Ray Tomlinson. E non ricorda cosa ci fosse scritto.

28) La prima e-mail di spam, invece, è opera del nostro amico Gary Thuerk, un rivenditore di computer. Ma che bell’idea, Gary.

29) Il primo dominio mai registrato è stato www.symbolics.com, registrato il 15 marzo 1985 dalla Symbolics Computer Corporation, una ditta di computer non più in attività. Nel 2009 l’azienda rivendette il dominio a un’agenzia di investimenti per una cifra non ben chiarata. Oggi, a eterna memoria di Internet, il dominio ospita un sito celebrativo.

30) Esiste un record del mondo per chi digita più rapidamente con la tastiera dello smartphone.

31) Con il passare degli anni, l’interfaccia di Google ha subito numerose evoluzioni. Ecco il suo aspetto quando venne lanciato nel settembre del 2004.

32) Internet non è decollato in fretta: ci sono voluti ben cinque anni prima che si arrivasse a 50 milioni di utenti.

33) Oggi siamo oltre 4 miliardi.

34) Anche Facebook è cambiato dal 2004 ad oggi.

 

35) Quando GeoCities, uno dei primi servizi di web hosting, chiuse definitivamente nell’ottobre del 2009, c’erano ancora 38 milioni di pagine utenti ospitate sui suoi server.

36) GeoCities aveva un modo alquanto bizzarro di raccogliere le pagine dei suoi utenti: anziché avere pagine utenti, esistevano delle “macro-categorie” in cui i singoli web venivano smistati in base alla categoria degli argomenti trattati. Perché bizzarro? Perché ogni categoria aveva il nome di una città: i blog di intrattenimento potevano essere consultati dalla pagina “Hollywood”, quelli di tecnologia in “Silicon Valley” e così via… fu solo nel 1999, quando l’azienda venne acquistata da Yahoo, che si abbandonò questo metodo per il più comune account personale.

35) Anche Angelfire, che offre servizi web dal 1996, esiste ancora.

36) Mark Zuckemberg da ragazzino aveva un blog su Angelfire. Il web non dimentica, Mark.

37) Dal sito per incontri Match.com sono nati un milione di bambini.

38) Gli iscritti ai siti per incontri spendono in media più di 200€ all’anno.

39) 3 donne su 10 hanno affermato di aver avuto rapporti sessuali al loro primo appuntamento trovato su Internet.

40) Il 10% dei molestatori sessuali è iscritto a siti per incontri. È allarmante.

41) Il logo di Amazon NON è una faccina che sorride. La freccia indica “dalla A alla Z”, nel senso che puoi ricevere qualunque prodotto da qualunque parte del mondo.

42) Nel momento di pensare al nome, Amazon rischiò di chiamarsi Cadabra, come “abracadabra”. Ma poi si scelse Amazon, in onore del Rio delle Amazzoni, in quando Amazon sarebbe stato proprio come il fiume: gigantesco.

43) In realtà c’erano moltissimi altri nomi pronti per Amazon: il più famoso è www.relentless.com, di cui Amazon ha ancora il dominio. Se lo cliccate, infatti, verrete reindirizzati ad Amazon.

44) Negli anni Settanta e Ottanta, quindi prima dell’avvento della pornografia su Internet, gli utenti più adulti avevano trovato un modo estremamente artistico per divertirsi: si trattava dell’ASCII P0rn, un sistema grafico che riproduceva immagini con il solo utilizzo dei caratteri della tastiera. Se credete che non sia possibile creare disegni verosimili usando solo punti e parentesi della tastiera… beh, abbiamo pure la Gioconda.

45) La foto con più like di Instagram è quella di un uovo. L’account di world_record_egg è stato creato nel gennaio 2019 per superare il precedente record della modella Kylie Jenner, che aveva collezionato ben 18 milioni di like con la foto della sua bambina appena nata. La foto dell’uovo recitava: “Raggiungiamo tutti insieme il record di like su Instagram, così battiamo il record di Kylie Jenner”.

46) La “sfida” ha visto Kylie Jenner annientata di fronte alla mole di like dell’uovo: oltre 52 milioni di like.

47) Kylie Jenner l’ha presa bene: in un suo secondo post, la vediamo intenta a distruggere uova nel vialetto di casa. Ed ecco perché Internet è un posto bello.

48) Ormai la navigazione da computer è superata. La maggioranza degli utenti si collega dallo smartphone.

49) Su Reddit esiste una pagina che si occupa esclusivamente di crocchette di pollo che assomigliano ad altre cose.

50) Per celebrare Internet, ecco una fotografia del computer grazie al quale Tim Berners-Lee ha creato il World Wide Web.

GRAZIE, SIGNOR BERNERS-LEE.

Fonti – Buzzfeed
Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali.
Per ulteriori informazioni clicca qui.
Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali.
Per ulteriori informazioni clicca qui.

Via Cento, 208 - 44049 Vigarano Mainarda - FERRARA | Tel. +39 0532 436579 | info@grafema.net

2018 © Grafema S.r.l | P.IVA 01651590380 | Codice Destinatario T04ZHR3 | Privacy | Cookie Policy