Quando il product placement diventa davvero troppo “placement”

18 Ott 2018 | Pausa Pranzo Nerd

Dieci esempi di famosi brand piazzati spudoratamente nei film.

Prima di addentrarci nei sordidi segreti (ma neanche troppo) del product placement, facciamo un po’ di chiarezza su cosa esso sia e per quale motivo esiste. Il product placement (in italiano, molto semplicemente, “pubblicità indiretta”) è quel tipo di pubblicità che compare in spazi non pubblicitari, senza essere segnalata – né aspettata.
Attenzione: non è da confondere con la sgradevole pubblicità occulta. La pubblicità occulta è – ovviamente – nascosta, subdola, mescolata a tradimento nei contenuti. Un product placement, al contrario, non si nasconde per niente, anzi! Il suo scopo finale è proprio quello di diventare il protagonista commerciale di una scena (solitamente in TV o al cinema) in maniera del tutto inaspettata.
Nessuno ti anticipa l’arrivo di un product placement. Come direbbe il vecchio Gandalf della trilogia di Peter Jackson, “un product placement non è mai in ritardo, Frodo Baggins. Arriva precisamente quando intende farlo”.

grafema-lord-of-the-ring
Un meraviglioso esempio di product placement.

Film, serie tv e programmi televisivi sono i principali canali di diffusione dei nostri amati (?) product placement, ma anche se non siamo persone facili al giudizio, oggi non possiamo trattenerci: a volte sono davvero – davvero – spudorati.
Guardate per credere!

1. nike in “ritorno al futuro”

Questo product placement è al primo posto per amore. Parliamo delle meravigliose Nike Air Mag autoallaccianti indossate da Marty McFly nel secondo episodio di Ritorno al Futuro, sulle quali il marchio ha costruito un “vero” paio di scarpe Air Mag che nel 2011 sono state messe all’asta. Il ricavato è stato devoluto alla Micheal J. Fox Foundation per la ricerca sul morbo di Parkinson.

2. ray-ban in “top gun”

Qualcuno si ricorda Tom Cruise in Top Gun nei magici anni Ottanta? E qualcuno si ricorda Tom Cruise in Top Gun senza i suoi famosi occhiali da aviatore? Per l’appunto. I suoi Ray-Ban sono praticamente in ogni scena.

3. converse in “io, robot”

Quasi non si notano, vero? Se solo Will Smith avesse alzato un po’ di più la gamba, avremmo potuto vederle a schermo intero. Un product placement fra i più spudorati: in questa scena del film Io, Robot vediamo Will Smith appoggiare il piede su una sedia e proclamare con orgoglio: “Sto indossando un paio di Converse, modello vintage del 2004”.
Product placement perfino nel dialogo. Siamo ad altissimi livelli.

4. marlboro e coca-cola in “superman 2”

Era il 1980 e le cose, quando si trattava di product placement, si facevano bene. In questa storica scena di Superman, Christopher Reeve affronta il temibile Generale Zod… sfondando un furgoncino che assomiglia vagamente (ma solo vagamente) a un ben noto marchio di sigarette. Piuttosto maleducato da parte di Marlboro invandere così spudoratamente le scene… soprattutto perché questo è il palco di Coca-Cola, il cui gigantesco cartello luminoso rischia di passare in secondo piano.
Per fortuna hanno deciso di farlo esplodere, così ce ne siamo accorti bene.

5. nokia in “matrix”

Nei ruggenti anni Duemila Nokia era sicuramente uno dei marchi più venduti nel campo della telefonia mobile e siamo abbastanza sicuri che avrebbe dominato il mercato anche senza il non troppo velato sostegno di Matrix, capolavoro di fantascienza dei fratti Wachowski. In questo film compaiono tantissimi cellulari… e sono tutti – tutti! – Nokia.
Tralasciamo la scatola di FedEx con cui Keanu Reeves riceve il Nokia… a quello arriviamo subito.

6. heineken in “skyfall”

Che Daniel Craing sia riuscito nell’incredibile compito di stravolgere il mito del James Bond che si lancia da una scogliera e atterra in piedi, pettinato, profumato e con un Martini in mano è ormai un fatto accettato anche dai fan più calorosi di Sean Connery. In Skyfall, però, il suo James Bond rompe ogni legame con la tradizione e abbraccia Heineken.
Povero Ian Fleming.

7. wilson sporting goods in “cast away”

Wilson è la palla più famosa del mondo e mai avremmo pensato di poterci affezionare così tanto a un pallone da volley. In Cast Away troviamo Tom Hanks naufrago su un’isola deserta con un unico amico: l’affabile Wilson, chiamato così perché la presenza di FedEx in tutto il film non era un product placement abbastanza presente.
Product placement a parte, abbiamo pianto tutti per Wilson.
Non mentite.

8. fedex in “cast away”

Wilson è in ottima compagnia. Per chi non ha mai visto questo bellissimo film, vi basterà sapere che Tom Hanks interpreta Chuck Noland, un appassionatissimo dirigente della nota FedEx, l’azienda internazionale di spedizioni. Non possiamo dirvi altro: sono passati diciotto anni, ma uno spoiler è sempre uno spoiler.

9. general motors in “transformers”

Questa non ha bisogno di spiegazioni. Lo sappiamo, tutti amano Bumblebee – soprattutto quelli della General Motors, che lo hanno reso nella loro pubblicità più riuscita. Chi è Bumblebee? Una Chevrolet Camaro del 1976 e del 2006. E non è il solo, in verità, perché la maggior parte dei Transformers sono figlie della General Motors.

<

10. ogni cosa in “jurassic world’s”

Nel film dei nostri dinosauri preferiti, i product placement si sono proprio infilati in ogni angolo. La Mercedes-Benz ha ripreso il suo ruolo come automobile dominante, ma è in ottima compagnia. Ci sono le cuffie della Beats By Dr.Dre, la Samsung, la Coca-Cola, Starbucks, Pandora, Converse, Google, Nikon, Kawasaki, Nike, eBay, Jeep… e fra un product placement e l’altro, c’è anche qualche dinosauro.

Fonti – Ranker
Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali.
Per ulteriori informazioni clicca qui.
Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali.
Per ulteriori informazioni clicca qui.

Via Matteotti, 15 - 44049 Vigarano Mainarda - FERRARA | Tel. +39 0532 436579 | info@grafema.net

2018 © Grafema S.r.l | P.IVA 01651590380 | Privacy | Cookie Policy

Pin It on Pinterest

Share This